Monza, 13/12/18

Sold out il convegno sulla nuova tariffa e sui controlli degli scarichi industriali di Monza e Brianza.

Ha fatto registrare il tutto esaurito il convegno promosso dall’Ufficio d’Ambito Territoriale Ottimale di Monza e della Brianza e da BrianzAcque sugli scarichi industriali. L’evento si è svolto nella sede della Provincia di via Grigna, davanti ad una platea attenta e motivata. Due i temi al centro dell’incontro: le novità per il calcolo della tariffa per la depurazione e il collettamento dei reflui industriali e il programma e gli obiettivi dei controlli nel bacino territoriale di Monza e Brianza, storica terra d’impresa, dove si contano 410 utenze legate all’industria. I lavori sono stati aperti con i saluti istituzionali del Presidente di Ato-Mb Silverio Clerici, del presidente della Provincia di Monza e della Brianza, Roberto Invernizzi, del Presidente di BrianzAcque, Enrico Boerci e del Responsabile Unità Ambiente di Assolombarda Alfredo Parodi. Per monitorare e approfondire i diversi aspetti derivanti dall’applicazione del nuovo sistema tariffario in vigore da quest’anno, Boerci ha lanciato la proposta appoggiata dall’Ufficio d’ambito MB e poi accolta con gran plauso dei presenti, di istituire un tavolo di consultazione permanente, che coinvolga imprese, gestore idrico, ATO, Provincia e Assolombarda. E ha quindi aggiunto: “Non abbiamo alcun interesse a vessare le aziende, ma a collaborare con esse affinché abbiano, per chi non l’avesse ancora fatto, tempi e modi per adeguarsi alle normative coniugando l’attività produttiva con il rispetto dell’ambiente”. L’incontro è stato moderato dal Direttore Generale di ATO-MB Erica Pantano. Al banco dei relatori per ATO-MB Davide Zaffaroni, che ha delineato le linee guida dettate da ARERA per lo sviluppo della nuova struttura tariffaria e Giorgia Nullo che ha spiegato il ruolo di controllo tecnico amministrativo e sanzionatorio dell’Ufficio D’ambito di Monza e Brianza. Per BrianzAcque, è intervenuta Michaela Fadoni che ha dettagliato più tecnicamente la nuova struttura tariffaria per gli scarichi industriali sulla base di determinazioni e decisioni intraprese in sinergia tra ATO-MB e Brianzacque.